Pemfigo e medicina alternativa: possono coesistere? | pemfigo.it

Medicina alternativa – agopuntura – omeopatia.

In questo articolo parleremo di alcune piccole guide e alcuni consigli sulla medicina alternativa – agopuntura – omeopatia.

Guida generale

Nessun metodo alternativo, erboristico o comunque non ortodosso è conosciuto per essere riuscito a curare, da solo, il Pemfigo Volgare.

Ma alcune persone pensano che la medicina complementare possa aiutarli ad affrontare gli effetti indesiderati derivati dall’uso dei farmaci necessari.

Se si decide di fare uso delle terapie complementari, è essenziale trovare un esperto che comprenda la serietà del Pemfigo Volgare, ed i rischi che si corrono a cambiare la cura.

E’ di importanza vitale continuare ad assumere i trattamenti medici usuali.

Rifiutare i farmaci prescritti da un medico significa rischiare che il Pemfigo diventi ancora più attivo ed incontrollato, per questo abbiamo stilato un elenco di tutte le strutture da noi consigliate.

Se il terapista complementare/alternativo consiglia di cessare o cambiare il trattamento, difficilmente egli conosce a fondo il Pemfigo Volgare, e potrebbe addirittura mettere a rischio la vita dei pazienti.

La Medicina Erboristica Cinese e la Medicina Erboristica Occidentale

Il problema più grande della maggior parte delle medicine erboristiche, è che queste potrebbero addirittura aumentare l’attività del sistema immunitario.

Oggigiorno, per riuscire a tenere sotto controllo il Pemfigo Volgare, si pensa che sia necessario sopprimere l’attività del sistema immunitario- e cioè l’esatto opposto di quanto si ottiene con la medicina erboristica.

Questa è la ragione per la quale la maggior parte dei dermatologi sarebbero seriamente preoccupati se i pazienti decidessero di affidarsi a trattamenti erboristici e di sospendere le cure mediche necessarie.

Un altro problema è che la Medicina Erboristica non concepisce il dolore e la malattia allo stesso modo in cui essi sono concepiti dalla medicina Occidentale.

Pertanto, un esperto di medicina erboristica non sarebbe in grado di dire con esattezza se il medicamento che esso prescrive sia in grado o meno di aumentare l’attività immune.

I pazienti dovrebbero essere al corrente del fatto che le erbe non sono necessariamente più sane solamente per il fatto di essere erbe.

Dovrebbero essere messe allo stesso piano della medicina tradizionale.

Sfortunatamente, ci sono stati casi in cui i pazienti hanno sofferto danni maggiori utilizzando i metodi erboristici, ed addirittura alcune forniture importate di erbe sono state contaminate con steroidi.

A volte, la gente sceglie di affidarsi alla Medicina erboristica per far sì che questa l’aiuti ad affrontare gli effetti negativi dei farmaci.

Ma questo andrebbe fatto solamente in modo sicuro, e cioè continuando comunque ad assumere i farmaci tradizionali e lavorando insieme ad un erborista competente e con molta esperienza, che conosca il Pemfigo Volgare.

Anche in questo modo certe persone si renderanno conto che ciò è molto rischioso.

Agopuntura

Molte persone ricorrono all’agopuntura per attenuare la nausea, il dolore e gli effetti collaterali del trattamento medico.

Se le erosioni della pelle sono attive, potrebbe risultare impossibile usare gli aghi o la Moxibustione (quest’ultima consiste nel riscaldare alcuni punti della pelle- gli stessi stimolati dall’agopuntura- attraverso la combustione delle foglie essiccate di un’erba- l’Artemia Vulgaris).

Comunque, è possibile ricorrere all’elettrodigitopressione, che non fa penetrare nulla attraverso la pelle.

Inoltre, ancora una volta, sarebbe meglio utilizzare l’agopuntura solo se si continuano ad assumere i farmaci tradizionali.

Omeopatia

La maggior parte dei dottori tradizionali sono convinti che l’omeopatia non funzioni assolutamente.

Allo stesso modo, essi non sarebbero preoccupati se un paziente affetto da Pemfigo Volgare volesse affidarsi all’omeopatia.

Per le persone convinte che l’omeopatia funzioni, questo potrebbe essere un metodo abbastanza valido per cercare di tenere sotto controllo gli effetti collaterali.

In ogni caso, sarebbe necessario trovare un omeopata esperto, che conosca il Pemfigo Volgare e che non consigli al paziente di abbandonare le cure tradizionali.

Massaggio

Se non si hanno già erosioni e rotture della pelle, il massaggio può un essere un metodo eccellente e sano di contrastare i dolori dei muscoli e delle articolazioni.

Molte persone pensano anche che il massaggio possa contribuire a rilassarle e che sia un aiuto nel tenere sotto controllo problemi come l’insonnia e l’ansia.

Come prima, è necessario rivolgersi ad un terapista esperto e che conosca la gravità e serietà del Pemfigo Volgare.

Novità sulla Ricerca

Il Pemphigus Vulgaris Network ha avuto piacere di aiutare la dottoressa Karen Harman a trovare volontari per le sue recenti ricerche sul Pemfigo.

La risposta della gente iscritta alla sua mailing list è stata davvero entusiasta- più di 50 persone hanno risposto e donato un campione di sangue.

La dottoressa Harman si impegnerà per altri futuri progetti di ricerca.

Se Lei non è iscritto alla mailing list ma pensa di voler essere coinvolto nelle ricerche future, telefoni al Pemphigus Vulgaris Network in modo che il suo contatto venga segnato.

Fonte: http://www.pemphigus.org.uk

ARTICOLI CORRELATI:

Pemfigo: cos’è e come si manifesta

Curare il Pemfigo: raccomandazioni e strutture specializzate

Pemfigoide: cos’è e come si manifesta

Curare il Pemfigoide: trattamenti e farmaci