Studio Clinico su Pemfigo Volgare – Arruolamento in corso

Studio clinico pemfigo volgare pemfigo foliaceo

Studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, a doppia simulazione, con comparatore attivo, volto a valutare l’efficacia e la sicurezza di due farmaci sperimentali su pazienti affetti da pemfigo volgare.

Questo studio si prefigge di confrontare gli effetti, positivi o negativi che siano, di due farmaci (farmaco “A” o farmaco “B”) su di Lei e sui sintomi che accusa a causa del pemfigo volgare per scoprire quale sia il migliore tra i due. In questo studio, riceverà il farmaco “A” più un placebo (una sostanza inattiva) o il farmaco “B” più un placebo.

Se soddisfa i criteri dello studio Le verrà chiesto di recarsi al centro dove riceverà dettagliate informazioni sullo studio e, se acconsentirà firmando l’apposito Consenso Informato, dovrà recarsi per un periodo di 52 settimane. Il medico dello studio Le chiederà di fare ritorno all’ambulatorio 12, 24, 36 e 48 settimane dopo l’ultima dose del trattamento in studio. La Sua permanenza totale nello studio, inclusi i periodi di screening, trattamento e di controllo (follow-up), ammonterà a 2 anni circa.

Tutte le procedure dello studio sono GRATUITE; non Le sarà addebitato alcun costo relativo alle procedure di questo studio.

L’arruolamento dei pazienti è attualmente in corso. Lo studio viene condotto in circa 70 centri a livello mondiale e in Italia nei seguenti ospedali.

  • Istituto Dermopatico dell’Immacolata IRCCS Quinta Divisione di Dermatologia (Dr. Sabatino Pallotta), Roma, telefono: 06 6646 2884
  • Azienda Ospedaliera Spedali Civili – Clinica dermatologica (Dr. Raffaella Sala), Brescia, telefono: 030 399 5300
  • Azienda Ospedaliero-Universitaria- Clinica Dermatologica (Dr. Claudio Feliciani), Parma, telefono: 0521 70 4505
  • O. Città della Salute e della Scienza – S.C. di Dermatologia U del Dipartimento di Scienze Mediche
    (Dr. Maria Teresa Fierro), Torino, telefono: 011 633 5857
  • Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo-Clinica Dermatologica, (Dr. Camilla Vassallo), Pavia, telefono: 0382 503498 – 0382 503492
  • Presidio Ospedaliero Centro Piero Palagi – Ospedale Santa Maria Nuova – ASL 10 – U.O. di Dermatologia 1 (Dr. Marzia Caproni), Firenze, telefono: 055 6939670

Per ulteriori informazioni riguardo allo studio e alla possibilità di partecipare può contattare i suddetti ospedali italiani, visitare il sito indicato di seguito o chiamare il numero + 1-888-662-6728 (chieda all’operatore di lingua inglese di ricevere assistenza in italiano).

https://clinicaltrials.gov/ct2/show/study/NCT02383589?term=NCT02383589&rank=1&show_locs=Y#locn 

10 pensieri su “Studio Clinico su Pemfigo Volgare – Arruolamento in corso

  1. Sono Carmela, ho il pemfigoide oculare cicatriziale. Se è possibile vorrei entrare a far parte di tale studio multicentrico. Ho fatto le stesse cure delle persone che hanno il pemfigoide volgare ecc.ecc.
    Grazie
    .

  2. Salve, da pochi mesi è stata diagnosticata una pemfigoide bollosa a mia madre, che visitata dal dott Didona, ha iniziato una terapia con Bassado e Nicotinammide. Dopo un lieve miglioramento ha dovuto sospendere il Bassado per altre cause ed è ritornata la malattia in modo piuttosto violento.
    Il medico che la ha in cura al momento non è rintracciabile e non so cosa fare, potreste aiutarmi?

  3. Circa ogni 6 mesi mi reco all’IDI di Roma dove mi iniettano il Rituximab. Ho fatto questa cura per circa 8 volte ma
    ancora non ho avuto un giovamento tale da interrompere il cortisone. non so più cosa fare! mi sottoporrei a
    questo ulteriore studio clinico.

    1. Salve Giuseppe,
      per quanto ho letto sul sito indicato in fondo all’articolo si tratta di uno studio clinico comparativo tra due farmaci in cui, uno dei due bracci prevede proprio la somministrazione di Rituximab. Puoi comunque prendere ulteriori informazioni presso uno dei centri indicati.
      In bocca al lupi.
      Filippo

  4. Buonasera,
    mi è stato riscontrato il Pemfigo Volgare nel 2015 ed ora sono 7 mesi che non prendo farmaci. Attualmente il Pemfigo non è attivo da tempo, ma sarei interessata a capire se è un tipo di ricerca alla quale potrei sottopormi.
    Grazie,
    Emanuela

    1. Salve Emanuela,
      come scrivevo a Giuseppe ci sono dei criteri di inclusione che l’organizzazione che segue lo studio potrà esporre a chi è interessato.
      Nell’articolo sono elencate le strutture ospedaliere che sono coinvolte, potete rivolgervi a loro.
      Tipicamente però in questo tipo di studi viene richiesto che il paziente abbia la malattia in uno stato attivo.
      Un caro saluto
      Filippo

    1. Salve Giuseppe
      devi far riferimento alle strutture che sono indicate nell’articolo.
      Come associazione abbiamo dato visibilità di questo studio dandone notizia tramite il sito.
      Saluti
      Filippo

  5. CIAO, IO SONO AFFETTA DA PEMFIGO FOLIACEO. (NON VOLGARE) DA CIRCA 3 ANNI HO AVUTO L’ANTIDESMOGLEINA FINO A 250 E CHIEDO SE QUESTA RICERCA PUO INTERESSARE ANCHE ME. ORA STO BENE, DA 14 MESI NONPRENDO NESSUN FARMACO. HO FATTO 4 RICOVERI ALL ‘IDI DI ROMA TRATTATA CON MABTHERA, DAL DOTT. DI DONA.SONO INTERESSATA A LLA VOSTRA RICERCA, IN QUANTO ANCH’IO STO SPERIMENTANDO ALCUNE COSE MOLTO INTERESSANTI AL RIGUARDO. SALUTI, A PRESTO MARIA TERESA PINARDI

    1. Ciao Maria Teresa,
      si tratta di uno studio clinico in cui comparano gli effetti positivi o negativi (come scrivono sul testo) di due farmaci esistenti sul mercato ed già utilizzati per malattie autoimmuni. Non si tratta quindi di farmaci nuovi quanto piuttosto di una comparazione di efficacia tra farmaci già in uso. Da quanto leggo sul sito “clinicaltrials.gov” si tratta di MMF e Rituximab.
      Tra i criteri di inclusione credo ci sia la diagnosi di PV (non altri tipi quindi) ed uno stato di malattia attiva.
      Chi è interessato dovrebbe contattare direttamente uno dei centri indicati che stanno seguendo l’arruolamento.
      Ulteriori dettagli (in inglese) si possono trovare clickando sul link che hanno riportato in fondo all’articolo.
      Ciao
      Fil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *