Mario

Sono fermamente convinto che l’Associazione possa far star meglio chi soffre di questa malattia, con la vicinanza, l’amicizia disinteressata, il conforto,  il non farci sentire “rari” e soli.  Con i consigli e le indicazioni giuste per affrontare le burocrazie e conoscere medici e luoghi dove rivolgersi per avere giusti risultati. Personalmente ho

avuto vantaggio e son sicuro che chiunque si rivolga a uno di noi per aver conforto ed informazioni, sarà soddisfatto. Spesso ricevo telefonate da chi ha visto sul sito i recapiti dei referenti e son contento d’essere d’aiuto per quel poco che posso fare. L’importante è poter stare bene con se stessi, anche se bisogna sottoporsi a terapie ed analisi continue, ma tutto ciò, si supera con l’amore di chi ti stà vicino e con i risultati che riesci ad avere grazie alle giuste diagnosi e cure mediche relative. Ad esempio, io continuo a prendere cortisone in minima dose (mantenimento 2,5mg al di) e immunosoppressori con vitamine conseguenti. Ma con questo, conduco una vita normale e non mi faccio mancar nulla. Questo auguro a chi al momento sta peggio. Coraggio e forza che la buona volontà è madre della sana conduzione di vita.
A vostra disposizione per quanto possa fare e consigliarvi, vi sono vicino con l’affetto e l’esperienza di chi ha vissuto le stesse incertezze, smarrimenti e bussato a porte di sanitari incompetenti per anni prima di trovare il “giusto professore o medico” , stessa via crucis di tutti.

26/10/2013 alle 11.22

Mario Rinaldi di Torino.